Offerta Formativa


CORSO DI LAUREA DI 1°LIVELLO IN INGEGNERIA CIVILE

Anno Accademico 2009/10

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2004/05

INGEGNERIA I

Naviga nel Sito del corso di studio


Sede: TORINO

Classe di laurea n° 8: INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

Referente del corsox:
SANTAGATA EZIO
ezio.santagata@polito.it
011/5645633


Corso tenuto in Italiano

Il primo anno e offerto anche in lingua Inglese...


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Durata: 3 anni
Sede: Torino - C.so Duca degli Abruzzi 24
Contatto: prof. Ezio Santagata e-mail: ezio.santagata@polito.it Tel. 011/564.5633

Profilo della professione

Il laureato in Ingegneria civile si occupa di progettazione, controllo, esecuzione e gestione delle opere civili in vari settori operativi, come quelli dell¿idraulica (per esempio acquedotti, fognature e canalizzazioni), della geotecnica (per esempio gallerie e opere in terra), dei trasporti e delle infrastrutture di trasporto (per esempio strade, ferrovie, aeroporti e impianti a fune), della topografia, delle strutture e dell¿edilizia.
Aspetti qualificanti
L¿ingegnere civile viene riconosciuto e apprezzato per la capacità di affrontare tematiche specifiche e allo stesso tempo trasversali nel settore delle costruzioni e delle opere presenti sul territorio. Quello dell¿ingegneria civile è un settore vitale e in crescita: oggi a questa figura professionale sono attribuiti compiti e funzioni di estrema importanza, perché è in aumento la richiesta sia di opere infrastrutturali di collegamento sul territorio (strade, ferrovie e corsi d¿acqua), sia di interventi di recupero e riabilitazione di opere esistenti, con particolare riferimento al campo strutture.
Possibilità di lavoro
L¿ingegnere civile trova impiego:

  • nelle imprese di costruzione di strutture (edifici) e infrastrutture civili (strade, ferrovie, aeroporti, canali, opere di protezione del territorio);
  • negli enti pubblici e privati preposti alla costruzione e alla gestione di opere civili;
  • negli studi professionali che si occupano di progettazione e direzione dei lavori;
  • nelle strutture di ricerca operanti nel settore dell¿ingegneria civile che si occupano di strutture e materiali.

Percorso formativo

Gli insegnamenti comuni a tutti i percorsi formativi
L¿area di formazione in Ingegneria civile ha predisposto un iter formativo che risulta comune ai quattro percorsi previsti (Geotecnica, Idraulica, Strutture, Infrastrutture e sistemi di trasporto) ad eccezione di soli 10 crediti. In tal modo si ritiene di poter fornire agli studenti una solida ed omogenea preparazione di base che consenta loro di individuare in un secondo tempo l¿area di specializzazione di maggiore interesse.
La didattica dei primi due anni fornisce le conoscenze di base dell¿ingegneria attraverso gli insegnamenti delle materie formative (matematica, fisica, chimica, disegno, informatica, lingua straniera, diritto ed economia nei lavori pubblici) e di materie ingegneristiche di base (scienza delle costruzioni, tecnologia dei materiali, topografia, architettura tecnica). Nel terzo anno vengono affrontate in maniera unitaria tutte quelle tematiche prettamente ingegneristiche che riguardano i quattro percorsi.
Gli insegnamenti caratterizzanti i diversi percorsi formativi
La precisa caratterizzazione dei diversi percorsi è rimandata alla laurea specialistica. Nel terzo anno gli studenti hanno tuttavia l¿opportunità di orientare il percorso di studi attraverso la scelta di uno o due insegnamenti di settore per un totale di 10 crediti.
I laboratori
Oltre ai laboratori di sintesi finale dei quattro percorsi ¿ in cui attraverso l¿esecuzione di un progetto si consolidano le conoscenze acquisite nei vari insegnamenti ¿ all¿interno degli stessi insegnamenti sono organizzate visite ai laboratori specialistici. In queste occasioni gli allievi assistono all¿esecuzione di prove su materiali e strutture e acquisiscono utili informazioni sugli strumenti e sulle tecniche di prova per la costruzione, l¿analisi e il monitoraggio delle opere.
Altre attività
Sono previste visite a cantieri, ad esempio quelli autostradali, dell¿alta velocità ferroviaria, della metropolitana.

Caratteristiche della prova finale

Per il conseguimento della laurea l¿esame finale consiste nella discussione pubblica di una relazione scritta o di una tesi. Per il conseguimento della laurea specialistica l¿esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell¿intera carriera scolastica con il giudizio sull¿esame finale.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il Manifesto degli Studi.

Proseguimento su Laurea specialistica

Con la laurea in Ingegneria civile si può accedere senza debiti formativi al corso di laurea specialistica in Ingegneria civile.
Corso di laurea specialistica in Ingegneria civile
La laurea specialistica in Ingegneria civile si propone di completare la formazione della laurea di primo livello fornendo agli studenti gli strumenti necessari per operare nei settori della geotecnica, dell¿idraulica, delle strutture e delle infrastrutture e sistemi di trasporto.
Nel percorso formativo della laurea specialistica esiste per i vari percorsi una base comune piuttosto ampia. Vengono infatti integrate le conoscenze relative agli insegnamenti di base e vengono proposti insegnamenti ingegneristici che sono indispensabili per la completa formazione culturale di un ingegnere civile.
La preparazione conseguita al termine della laurea specialistica consente di interpretare in modo ampio e autorevole il ruolo dell¿ingegnere civile anche all¿estero, in particolare per realizzare grandi opere.
La preparazione conseguita al termine della laurea specialistica consente di interpretare in modo ampio e autorevole il ruolo dell¿ingegnere civile anche all¿estero, in particolare per realizzare grandi opere.
Il Percorso geotecnica forma un ingegnere con competenze specifiche riguardanti l¿interazione tra struttura e terreno, la stabilità degli ammassi e dei versanti, sia in terra sia in roccia.
Il Percorso idraulica forma un ingegnere con competenze diffuse nella gestione delle risorse idriche.
Il Percorso strutture forma un ingegnere con competenze specifiche nel calcolo delle strutture ordinarie e speciali per le costruzioni civili ed industriali.
Il Percorso infrastrutture e sistemi di trasporto forma un ingegnere con competenze integrate riguardanti la geometria delle infrastrutture, le caratteristiche fisico-meccaniche dei materiali da costruzione, la gestione dei cantieri, la gestione della circolazione e dei sistemi di trasporto pubblico.

FAQ

Che differenza c¿è tra il corso di laurea in Ingegneria civile e il corso di laurea in Ingegneria edile? La laurea in Ingegneria civile offre competenze generali e specialistiche nei settori della progettazione, della costruzione, del controllo e della gestione di opere di tipo ¿puntuale¿, come edifici, ponti, dighe, ma anche di opere cosiddette ¿lineari¿, come strade, ferrovie, aeroporti, impianti a fune, gallerie, acquedotti, fognature.
La laurea in Ingegneria edile invece ha per oggetto l¿edificio che viene visto sia nei suoi aspetti funzionali, strutturali, impiantistici e architettonici, sia nel rapporto con il contesto urbano e territoriale in cui è inserito.