Offerta Formativa


CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ARCHITETTURA (PROGETTAZIONE URBANA E TERRITORIALE)

Anno Accademico 2009/10

Istituito per la prima volta nella forma attuale nell'A.A. 2003/04

ARCHITETTURA I


Sede: TORINO

Classe di laurea n 4/S: ARCHITETTURA E INGEGNERIA EDILE

Referente del corsox:
BIANCHETTI ANNA MARIA CRISTINA
cristina.bianchetti@polito.it
011/5647462


Corso tenuto in Italiano


_______________________________________________________________________________

Durata e sede

Durata: 2 anni
Sede: Torino - Castello del Valentino - Viale Mattioli, 39.

Profilo della professione

I laureati nel corso di laurea specialistica devono:

  • conoscere e saper approfondire gli aspetti teorico-scientifici delle scienze di base che sono fondamento all'interpretazione e alla descrizione quantitativa e qualitativa dei problemi dell'architettura e del territorio;
  • conoscere e saper relazionare tra loro gli aspetti metodologici e applicativi delle discipline che concorrono nelle attività di programmazione e attuazione della progettazione architettonica, alle sue diverse scale di applicazione;
  • formulare e risolvere, anche in modo innovativo, i problemi infrastrutturali, economici e gestionali propri dei processi di insediamento;
  • essere in grado di affrontare con responsabilità professionale, civile ed etica il lavoro dell'architetto nel progettare luoghi e ambienti di vita di qualità elevata;
  • essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.


Il corso di laurea specialistica assume, quale obiettivo prioritario, la formazione di quelle competenze professionali, pienamente strutturate sul piano culturale, tecnico-scientifico ed operativo, che intervengono in tema di architettura nei processi di trasformazione urbana e territoriale. In tale contesto l'architettura viene riconosciuta come strumento per rendere le trasformazioni dell'ambiente fisico sostenibili in rispetto a dinamiche economiche e sociali spesso indifferenti agli esiti spaziali e alla qualità dei luoghi.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati

Il laureato specialista sarà in grado di intervenire sulle questioni della trasformazione e modernizzazione, qualificazione e valorizzazione degli insediamenti e del territorio, dialogando con la molteplicità di attori, sistemi decisionali e saperi disciplinari che sono implicati nei processi di definizione di luoghi e ambienti dell'abitare contemporaneo ed utilizzando la formazione culturale e tecnica acquisita per gestire con efficacia i processi operativi.

Caratteristiche della prova finale

1. Per essere ammesso all'esame finale per il conseguimento del titolo lo studente deve aver superato gli esami di tutti gli insegnamenti previsti per il corso di studi cui è iscritto.
2. Per il conseguimento della laurea l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una relazione scritta o di una tesi. Per il conseguimento della laurea specialistica l'esame finale consiste nella discussione pubblica di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. In ogni caso la valutazione del candidato avviene integrando le risultanze dell'intera carriera scolastica con il giudizio sull'esame finale.
3. Le strutture didattiche competenti deliberano sulla composizione delle Commissioni che conferiscono il titolo accademico e sui criteri orientativi per la valutazione combinata delle prove finali e dell'intero curriculum degli studi ai fini della determinazione del voto finale.
4. Le Commissioni per l'esame di laurea sono composte da almeno cinque e da non più di sette membri, compreso il Presidente. Le Commissioni per l'esame finale di laurea specialistica sono composte da almeno sette e da non più di undici membri, compreso il Presidente. In entrambi i casi la maggioranza dei membri è costituita da professori ufficiali o da ricercatori confermati. Le Commissioni dispongono di centodieci punti; la lode può essere concessa soltanto all'unanimità qualora il voto finale sia centodieci. Per la tesi presentata per il conseguimento della laurea specialistica può essere concessa la dignità di stampa, soltanto qualora il voto finale sia centodieci e lode e la commissione sia unanime.

Requisiti per l'accesso alla laurea specialistica

Curriculum di laurea interamente riconosciuto per accesso alla laurea specialistica: laurea in Scienze dell'architettura sede di Torino.